info@tipografiamaserati.it
+39.0523.716130

Glossario

ASTUCCIO

Un astuccio in cartoncino, è una custodia utilizzata come contenitore e modellata secondo la forma dell’oggetto che è destinata a contenere.

ALETTE

Ciascuno dei risvolti della sovraccoperta di un libro.

BROSSURA

E' il sistema di legatura (allestimento) di una pubblicazione. Le segnature (ottavi, sedicesimi, trentaduesimi) vengono incollate nell’interno del dorso di una copertina e di cartoncino e poi rifilate sui tre lati.

BROSSURA FRESATA

Brossura può essere fresata (prima dell’incollatura le segnature vengono raccolte e tagliate con una fresa al alto della piega che permette una maggiore penetrazione della colla).

BROSSURA FRESATA CON COLLA PUR

E’ una brossura fresata con aggiunta di colla poliuretanica che permette maggiore tenuta.

BROSSURA PUNTO METALLICO

La rilegatura a punto metallico è ideale ad esempio per confezionare i classici libretti d’istruzioni per l’uso, nonché i cataloghi commerciali. Si effettua accavallando più fogli stampati fronte e retro (minimo 8 facciate) e chiudendoli con l’applicazione nel mezzo di due punti metallici, le classiche graffette, sul dorso. Numero minimo di facciate 8 (oppure due fogli uniti), il numero massimo invece 80 facciate (dipende dal peso della carta).

BIANCA

Lato del foglio di macchina stampato per primo. In uno stampato a
ottavo la bianca costituisce le pagine 1-4-5-8; in un sedicesimo le pagine
1-4-5-8-9-12-13-16; in un trentaduesimo le pagine
1-4-5-8-9-12-13-16-17-20-21-24-25-28-29-32. Le altre sedici pagine sono
stampate sul secondo lato del foglio, chiamato volta.

CARTA PATINATA

Carta con uno o più strati di pigmenti e adesivi applicati sulle due superfici del foglio chiamati appunto PATINA. Il processo viene chiamato patinatura e la scelta dei componenti determina il grado di liscio, il lucido, l'opacità, la stampabilità della carta oltre alla resa cromatica degli inchiostri. Carta rivestita da una patina che ne migliora la superficie rendendola più chiusa e idonea alla stampa di immagini. La carta patinata può avere una finitura opaca o lucida.

CARTA SENZA LEGNO

Definisce la composizione della cellulosa; significa che le
fibre del legno sono state trattate chimicamente per
rimuovere la lignina (sostanza che “lega” le fibre sulle piante)
rendendo la cellulosa più pura, più bianca e più forte.

CARTA USO MANO

Carta "naturale", non patinata.

CARTONATO

Tipo di confezione pregiata in cui le segnature vengono raccolte e cucite (cartonato cucito) o incollate (cartonato fresato). Il blocco delle pagine viene poi incollato alla copertina, composta da una plancia di carta o di altro materiale (tela, pelle, ecc..) ed incollata a del cartone che la rende rigida, tramite dei fogli detti ‘risguardi’ o ‘sguardie’. Spesso il volume così rilegato viene ricoperto da una sovraccoperta.

CARTOTECNICA

Settore industriale di trasformazione della carta o del cartone in manufatti.

CIANOGRAFIA

Bozza, prova che viene usata per il controllo della posizione del testo e delle immagini; il posizionamento delle pagine per la piegatura prima dell'impianto di stampa. Prima di andare in stampa il cliente deve confermare la cianografica.

CLICHE

Lastra metallica generalmente in zinco o rame incisa con processi fotografici e chimici necessaria per la stampa a caldo, rilievo.

CMYK oppure QUADRICROMIA

Abbreviazione dei colori della stampa offset in quadricromia: Cyan(ciano), Magenta, Yellow (giallo) e Nero.

CORDONATURA

E' l’operazione che consiste nel creare (copertina o un pieghevole) delle scanalature in corrispondenza delle quali la rigidità della stessa risulta fortemente ridotta: è, quindi, possibile aprire il libro facilmente, e nel caso di un pieghevole permette non vedere le screpolature nella piega.

CTP (Computer to Plate)

Computer to Plate. Metodo che permette l'incisione diretta della lastra da stampa direttamente dal file tramite PC dedicati.

CROMALINE (PROVA COLORI)

Cromalin dà al cliente un riferimento della stampa finale per la corrispondenza della tonalità dei colori e la possibilità di eventuale correzioni cromatiche. La cromalin è fedele al 98%

DORSO

Altezza di una pubblicazione/catalogo rilevata sul lato della rilegatura.

DPI

Un riferimento per la risoluzione di un’immagine stampata. Il maggior numero di punti per pollice indica una migliore risoluzione

FILO REFE

Questa sistema di legatura (allestimento) si utilizza per le pubblicazioni di pregio oppure che necessitano maggiore tenuta rispetto alle altre tipologie di brossura. Le segnature vengono cucite al centro con un filo di refe e poi incollate.

FUSTELLA

Per fustella si intende generalmente un attrezzo che permette di eseguire un taglio preciso ed identico in forme anche astratte e complesse di un prodotto in foglio "tenero" (carta, cartone, cuoio, tessuti, gomme, plastiche, ecc). Esistono tre tipi di fustella: fustella piana; fustella rotativa (legno curvato a cilindro); fustella forgiata. La fustella piana composta da un nastro in acciaio con un profilo superiore tagliente che riproduce una determinata sagoma applicato su una base di legno piano.

FSC

La certificazione FSC è riconosciuta come il sistema più credibile e rigoroso che a livello internazionale garantisce una buona gestione delle foreste e delle piantagioni nel mondo. Con la certificazione FSC la tipografia può sia dimostrare al cliente il proprio impegno verso la salvaguardia ambientale, sia dare la possibilità di avere un prodotto che tuteli l’ambiente e le foreste e che possa essere facilmente riconosciuto e apprezzato dal consumatore finale, grazie alla possibilità di apporre il famoso logo FSC.

LASTRE OFFSET

Il supporto utilizzato nella stampa offset che fisicamente trasferisce l’inchiostro su un supporto gommato (caucciù) che a sua volta lo trasferisce per contatto sulla carta.

LINEI

E’ un paramento di risoluzione stampa. Sono i punti che ci sono in 1 cm2. Lo standard di lavoro 60 linei. La nostra tipografia lavora con 70 linei, per garantire maggiore risoluzione.

MODULO CONTINUO

Stampa su supporto cartaceo continuo e ripiegato su se stesso.

PACKAGING

Veste con la quale viene presentato il prodotto al consumatore
finale. Studio delle confezioni che tiene conto sia del fattore estetico sia del
fattore pratico funzionale, come lo scopo di rendere il prodotto attraente oltre che
a proteggerlo.

PLASTIFICAZIONE

Trattamento che consiste nell'applicare, ad un supporto
cartaceo o altro materiale compatibile, un materiale plastico lucido, opaco, soft touch, ecc.
tramite collante e pressione. Può essere necessario per aumentare la resistenza
del supporto. Abbellisce e protegge lo stampato.

PUNTO OMEGA

Sistema di rilegatura con aghi metallici. In questa lavorazione il
metallo non aderisce alla costa dello stampato ma forma un occhiello "omega"
che permette l'inserimento in un raccoglitore ad anelli.

PESO DELLA CARTA oppure GRAMMATURA

È la "consistenza" del foglio di carta che non va confusa con lo "spessore" del foglio (fibra), anche se di fatto una carta di grammatura superiore avrà tendenzialmente uno spessore superiore. Tecnicamente la grammatura viene definita come "il peso di un foglio di carta di un metro quadro di superficie". Carte di pari grammatura possono avere consistenza ed aspetti diversi, dipenda dalla presenza maggiore o minore di fibra di HYPERLINK "https://it.wikipedia.org/wiki/Legno"legno, nonché la lavorazione.

REGISTRO

Perfetta sovrapposizione di due o più elementi stampanti. Nella stampa a colori con più di 1 colore è necessario utilizzare dei riferimenti che permettano la messa a registro della stampa. Se i colori non sono esattamente sovrapposti si ottiene una stampa fuori registro.

RISOLUZIONE

Il numero di pixel per pollice o di punti per pollice.

RETINO DI STAMPA

L'immagine impressa su una lastra da stampa offset, userà un retino di stampa per simulare la presenza minima o massima di uno specifico inchiostro, modulando a seconda della necessità la dimensione dei puntini stampati sulla carta. Quindi per simulare una sfumatura di colore dal suo minimo al suo massimo, in tono continuo. Si userà un retino che modula la dimensione dei puntini stampati, da piccoli (colore minimo) a grandi (colore massimo).

RETINO STOCASTICO

Il retino stocastico e anche detto retino FM è un sistema di riproduzione di una sfumatura tramite HYPERLINK "https://it.wikipedia.org/wiki/Retinatura"retinatura basata su una distribuzione casuale o pseudocasuale dei punti del retino. Metodo di stampa Offset caratterizzato da un retino composto da
punti della stessa dimensione i cui centri non sono equidistanti tra loro; è una
alternativa al metodo tradizionale caratterizzato da punti di dimensioni variabili.
Elimina tutti i problemi derivanti dalla non corretta inclinazione dei retini
corrispondenti ai vari colori e la risoluzione di stampa risulta molto più definita.

SCATOLA AUTOMONTANTE

Scatola fustellata con cordonatura e qualche punto di colla, viene fornita stesa al cliente. E’ molto utilizzata come modello fondo e coperchio. In momento di assemblaggio il cliente con pochi movimenti crea una scatola. Il vantaggio: non si vedono praticamente i tagli vivi (bordo) della carta. Risulta meno rigida rispetto alla scatola fasciata.

SCATOLA FASCIATA

Scatola in cartone (teso o microonda) generalmente composta dal fondo e coperchio fasciato, e può avere anche l’alloggio per l’oggetto che deve contenere la scatola. Fasciatura è un rivestimento con carta della parte esterna del cartone. La carta di rivestimento può essere impreziosita: dalla tipologia di carta (ci sono svariate tipologie di carte come colore e lavorazione), dalla plastificazione (lucida, opaca, soft touch, ecc) e dalla stampa (offset, serigrafica, a caldo, a rilievo, a rilievo inverso, svariate combinazioni tra loro). Le scatole infine possono poi essere completate con numerosi accessori di apertura e chiusura (cerniere, ganci, nastri in tessuto ecc).

SCATOLA FUSTELLATA

Tramite fustellatura si crea una forma sagomata che a sua volta piegata in determinate punti crea una scatola con una caratteristica che i bordi della carta fustellata rimangono in vista.

SCATOLA ESPOSITORE

Scatola fustellata con una duplice funzione di essere sia la scatola contenitrice dei prodotti sia un espositore, che si trasforma da una tipologia all’altra grazie alla cordonatura oppure fustellatura mezzotaglio.

SOVRACCOPERTA

E’ un foglio di carta stampato di dimensioni maggiori rispetto alla copertina di un libro, e con il compito di ricoprire la copertina vera propria. La superficie in eccesso viene ripiegata all’interno.

SPIRALE

Metodo di legatura alternativo che consiste nell’apporre una
spirale sul dorso del libro per agevolare lo sfogliare le pagine.

STAMPA A CALDO

Procedimento di stampa tipografico che utilizza un nastro di
colore termotrasferibile per trasferire il grafismo dalla forma al supporto: la forma
è riscaldata da resistenze elettriche.

STAMPA A RILIEVO (SECCO)

Metodo di nobilizzazione di uno stampato con
cui si ottiene un rilievo sul foglio applicando una pressione al supporto posto
sopra una forma di tipo rilievografica non inchiostrata.

STAMPA DIGITALE

Procedimento di stampa diretta tra computer e stampante (laser, inkjet).

STAMPA LENTICOLARE

Tecnica di stampa su tutti i tipi di cartoline, gadget bidimensionali e cartelli vetrina, che fornisce sensazioni di movimento e di cambio immagine. Gli effetti ottenibili sono Cambio immagine, Animazione, Zoom e Morph.

STAMPA OFFSET

Procedimento di stampa litografica con il quale l’immagine viene trasportata dalla matrice su un cilindro di gomma e da questo impressa sulla carta. Procedimento di stampa basato sul principio di un processo chimico: la repulsione tra l’acqua e il grasso.

SEGNATURA

Con questo termine il grafico vuole indicare in sequenza numerata
ogni quartino, ottavo, sedicesimo ecc., con cui si forma per esempio un libro.

SERIGRAFIA

Procedimento di stampa da matrice in piano. L' inchiostro passa attraverso un tessuto di seta o nylon a trama rada fissato a un telaio in cui le parti che non devono essere stampate sono precedentemente rese impermeabili. Consente di operare su materiali diversi dalla carta come alluminio, laminati plastici.

TIRATURA

Il numero delle copie stampate di ogni singolo numero di una
determinata pubblicazione.

VERNICE

Strato protettivo applicato sul lavoro stampato. La verniciatura si divide per tipologia: lucida e opaca; e per trattamento: protettiva offset oppure vernicia di macchina.

VERNICE PROTETTIVA OFFSET

Quando in un elemento di stampa (ultimo) mettono la vernice anziché il colore.

VERNICE DI MACCHINA

La vernice viene applicata utilizzando ultimo elemento stampa con spalmatore. Effetto finale: la presenza di vernice è molto più evidente rispetto la vernice offset.

VERNICE UV SERIGRAFICA

La serigrafia UV o (verniciatura UV) prevede l'applicazione di inchiostri speciali attraverso tradizionali telai serigrafici e la successiva asciugatura degli stessi in speciali forni a raggi UV. Metodo di nobilitazione di uno stampato che
permette di stendere un velo di vernice che dona un particolare effetto di
brillantezza e tattile, tramite un procedimento di stampa quale la serigrafia,
permettendoci di avere anche delle forme non regolari, oppure con aggiunta di vari di effetti tattili (sabbia, brillantini, ruvido, ad alto spessore, ecc).

VOLTA

La parte in contrapposizione alla Bianca in un foglio di macchina.

Copyrights © 2015 Tipografia Maserati s.r.l. - The Project by